Il sito utilizza dei cookie per una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

background

Cronache dal fondo del Pulo (quello di Altamura!)

Categoria: Pillole di Capsilla Ultima modifica: Martedì, 31 Maggio 2016
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Il primo traverso è andato alla grande, mentre il secondo è piaciuto particolarmente a Rosa e me, che ci abbiamo passato un po' di tempo in più, chiacchierando amabilmente su argomenti inerenti la Bibbia, tutti i santi e tutti i morti. Ma per fortuna c'era Fedele a risvegliare la nostra parte razionale!

Una volta superato questo ostacolo raggiungiamo gli altri. Qui troviamo Leonardo che fa il paparazzo e Patrizia che mette in atto un tentato furto di corda incastrandosela nella maniglia. Con calma le abbiamo spiegato che una volta tornati a Ruvo avrebbe potuto avere tutta la corda che voleva, e solo allora si è convinta e l'ha lasciata. Dopodiché Rosa è scesa nell'ultimo pozzo e qui ha esclamato la frase del giorno: "Fede scendi, è TUTTO PRONTO". 

Le intenzioni erano limpide, ma i due innamorati non potevano immaginare che Nello avrebbe rovinato tutto scendendo con loro. Così Fedele, preso da grande disperazione, ha elaborato un piano diabolico: si è infilato nella strettoia detta "buca delle lettere", ha finto di incastrarsi chiedendo a Nello di chiamare MICHELE (nominato solo 187729172828 volte questa settimana) sperando così di liberarsi del terzo incomodo. 

Ma Antonello ha dato prova di grande forza e velocità, riuscendo in tempo record a lanciare l'allarme, recepito dall'Operativissimo che, con scatto felino, si è affrettato a raggiungere Fedele il quale, una volta compreso che il suo piano era andato a rotoli, ha smesso di fare il buffone ed è uscito da quel buco. 

E niente, per il resto tuuuutto regolare, la lunga risalita non ha mietuto alcuna vittima (solo qualche sana gastema) e SOLO alle 19:30 circa eravamo fuori. Qui, Fedele ha preparato caffè per tutti, abbiamo mangiato, chiacchierato, io ho fatto il mio disastro quotidiano facendo cadere la caffettiera (per fortuna vuota) e niente, tutti vissero stanchi ma, spero, contenti.

NB: Vorrei dedicare questa uscita alla memoria delle cuciture sul lato B delle tute di Rosa e Antonello, che in questa grotta si sono sacrificate. Non vi dimenticheremo mai, cuciture!

Visite: 1300